USA | ESTA

Formalità per recarsi negli Stati Uniti

Che cos’è l’autorizzazione ESTA?

L’autorizzazione ESTA è rilasciata dal Dipartimento di Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti. Permette ai cittadini stranieri che hanno la cittadinanza di un Paese membro del Visa Waiver Program di entrare negli Stati Uniti senza visto. Questa autorizzazione di viaggio elettronica può essere ottenuta solo online.

Per un soggiorno negli Stati Uniti inferiore a 90 giorni: non è necessario richiedere un visto. Tutto ciò che dovete fare è ottenere un’autorizzazione elettronica di viaggio ESTA cliccando sul modulo online.

Principi importanti per la richiesta dell’ESTA

La richiesta di ESTA viene effettuata online e la risposta è disponibile entro 72 ore. Ogni nuova applicazione annullerà quella precedente. Questo certificato amministrativo è necessario per imbarcarsi su un aereo o una nave diretti negli Stati Uniti. L’ESTA è destinato ai cittadini stranieri; ai cittadini statunitensi con passaporto valido non è richiesta l’autorizzazione ESTA. Se la domanda ESTA viene respinta, è necessario richiedere un visto tradizionale presso un’ambasciata o un consolato degli Stati Uniti.

L’autorizzazione ESTA non garantisce l’accesso agli Stati Uniti. L’ESTA consente solo di passare la dogana.

Un’autorizzazione ESTA può esentare il suo titolare dall’obbligo di visto. Il viaggio deve essere per turismo o per affari e durare meno di 90 giorni. L’autorizzazione è valida per 2 anni dalla data di rilascio e decade se viene annullata dalle autorità statunitensi o se il passaporto perde validità. Se il passaporto scade, anche l’autorizzazione ESTA non è più valida, poiché è legata al numero di passaporto specifico.

Chiunque voglia entrare negli Stati Uniti deve avere la propria autorizzazione ESTA. L’ESTA per minori deve essere richiesto per ogni bambino che si reca negli Stati Uniti. Anche un’agenzia di viaggi è autorizzata a presentare tale richiesta per conto dei propri clienti.

Chi può richiedere l’ESTA?

L’ESTA è disponibile per i cittadini dei Paesi aderenti al Programma Viaggio senza Visto (Visa Waiver Program). I potenziali viaggiatori devono verificare la loro idoneità all’ESTA prima di iniziare la procedura. I viaggiatori stranieri che richiedono l’ESTA devono soddisfare determinati criteri:

Le autorizzazioni ESTA sono valide per due anni. Tuttavia, se lo stato di salute, l’identità, la fedina penale o il passaporto cambiano, è necessario aggiornare l’ESTA. Esistono diverse condizioni per ottenere l’ESTA.

L’ESTA rafforza la sicurezza interna

L’ESTA è stato introdotto nel 2009 per rafforzare la sicurezza dopo gli attacchi terroristici negli Stati Uniti del 2001. Questa autorizzazione di viaggio elettronica può essere ottenuta online prima dell’imbarco, consentendo di effettuare una valutazione iniziale dei viaggiatori diretti negli Stati Uniti.

Molti Paesi hanno utilizzato questo sistema di sicurezza come modello per rafforzare i controlli alle frontiere e facilitare l’arrivo dei turisti sul proprio territorio:

Quali sono i requisiti di ingresso negli Stati Uniti?

L’ESTA ha un’utilità limitata. Non garantisce l’accesso automatico al territorio americano; il posto di frontiera è l’unico abilitato ad autorizzare l’accesso fisico al suolo americano. L’ESTA mira a semplificare e rendere sicure le condizioni di ingresso negli Stati Uniti.

L’autorizzazione ESTA deve soddisfare determinati criteri, come ad esempio viaggi di lavoro o di piacere di durata inferiore a 90 giorni. Se venite per lavorare, per fare l’au pair, come studente o come diplomatico, avrete bisogno di un visto per gli Stati Uniti. Le condizioni di accesso sono rigorose per limitare i rischi per la sicurezza nazionale.

Al momento della richiesta di autorizzazione ESTA è necessario fornire un indirizzo, che può essere vago o modificato durante la procedura di richiesta. Questo documento è valido per due anni. Si può fare non appena si inizia a pianificare un viaggio negli Stati Uniti, anche prima di aver prenotato l’albergo.

Il visto ESTA è il documento più semplice e veloce da ottenere per recarsi negli Stati Uniti. I viaggiatori che desiderano visitare gli Stati Uniti devono essere in possesso di un visto o dell’ESTA, oppure della Green Card.

Quanto tempo occorre per ottenere l’ESTA?

L’autorizzazione ESTA deve essere ottenuta prima dell’imbarco. Se non avete ottenuto l’ESTA al momento dell’imbarco, la vostra carta d’imbarco sarà bloccata e non potrà essere emessa dalla compagnia aerea. Il tempo di risposta dell’ESTA annunciato dalle autorità statunitensi è di 72 ore al massimo.

L’autorizzazione ESTA vi consente di essere esenti da visto. Il programma di esenzione dal visto VWP semplifica l’accesso al territorio americano mantenendo elevati standard di sicurezza nazionale. È facile fare domanda e il periodo di validità di due anni consente di fare domanda molto prima, il che vi aiuterà a sbrigare le formalità amministrative necessarie per recarvi negli Stati Uniti.

Il Visa Waiver Program facilita l’accesso ai cittadini di alcuni Paesi, in particolare quelli europei, ma anche Brunei, Singapore, Repubblica di Corea, Nuova Zelanda e Israele (da ottobre 2023). Gli accordi tra queste nazioni per facilitare i flussi migratori offrono condizioni ottimali per i viaggi e gli spostamenti, soprattutto per motivi di lavoro.

In breve, ottenere l’autorizzazione ESTA faciliterà l’imbarco su un volo o il viaggio negli Stati Uniti d’America. L’autorizzazione ESTA è una richiesta semplice e poco costosa da presentare non appena si inizia a pianificare un viaggio negli Stati Uniti.

Come si richiede l’ESTA?

Per avere la certezza di ottenere l’autorizzazione, è necessario essere in possesso di un passaporto valido al momento della richiesta dell’ESTA. Anche il passaporto deve essere valido per la durata del soggiorno. Il passaporto deve essere elettronico o biometrico. Si può verificare se nella parte inferiore della copertina compare un logo composto da un cerchio e da una linea. Se vi state sottoponendo a cure mediche e dovete assumere i farmaci prescritti, assicuratevi di portare con voi tutti i documenti di supporto necessari per evitare che vengano confiscati alla dogana.

Il passo successivo è quello di spiegare le ragioni del viaggio. L’ESTA viene rilasciata solo a chi si reca negli Stati Uniti per turismo o per motivi di lavoro (negoziazione di contratti, seminari… ma non remunerati). Per richiedere l’ESTA non è necessario avere progetti specifici.

Vi verrà chiesta anche la durata del vostro soggiorno, che non potrà superare i 90 giorni. Poi ci sono le informazioni più tradizionali, come il cognome, il nome, la data e il luogo di nascita, il numero di passaporto, ecc. Vi verranno inoltre richieste informazioni meno standard, come il vostro stato di salute, i vostri precedenti penali e il vostro comportamento.

Quanto costa una domanda ESTA?

Non esiste un ESTA gratuito. L’ottenimento è sempre a pagamento, indipendentemente dall’organizzazione scelta.

La tassa minima per l’ESTA è di 21 dollari. Queste tasse obbligatorie vengono detratte dalle autorità americane. Potreste dover pagare di più a seconda dei servizi associati offerti dagli operatori privati. Il prezzo di un ESTA è inferiore al prezzo medio di un visto, che è in media di 185 dollari, a seconda del tipo di visto richiesto. I pagamenti vengono effettuati direttamente online.

Poiché le autorità americane sono molto attente quando si tratta di viaggiatori autorizzati a entrare nel loro territorio, il minimo errore commesso nella compilazione del modulo ESTA può portare al rifiuto della domanda e quindi a ritardare il soggiorno.

Se l’autorizzazione viene concessa, viene rilasciata entro 72 ore. In caso di rifiuto, è possibile presentare una nuova domanda dieci giorni dopo o richiedere un visto. Se siete già in possesso di un visto valido che corrisponde al motivo del vostro viaggio, non è necessario richiedere l’autorizzazione ESTA.

Autorizzazione ESTA da pagare con carta di credito

L’autorizzazione ESTA è soggetta a una tassa, che deve essere pagata direttamente via Internet quando si presenta la domanda online. Le tasse americane obbligatorie servono a finanziare le spese di iscrizione e a promuovere il turismo negli Stati Uniti.

Controllare la validità dell’ESTA

L’autorizzazione ESTA è un documento che consente di soggiornare negli Stati Uniti per turismo o per affari. Più veloce e facile da ottenere rispetto a un visto o a una Green Card, l’ESTA è valido per due anni dalla data di emissione.

Durante questi due anni è quindi possibile effettuare più visite negli Stati Uniti.

Tuttavia, è necessario limitare ogni viaggio negli Stati Uniti a un massimo di 90 giorni e avere un biglietto di ritorno operato da una compagnia aerea riconosciuta dalle autorità americane.

Un altro prerequisito è che le informazioni inserite nel modulo ESTA devono essere completamente aggiornate. Pertanto, se il numero di passaporto o lo stato civile cambiano, è necessario presentare una nuova domanda ESTA e pagare la tassa di elaborazione.

ESTA e dogana statunitense

L’ottenimento dell’ESTA non è sinonimo di garanzia di ingresso negli Stati Uniti. Questo documento autorizza una sola persona a viaggiare e a presentarsi alle frontiere del Paese. L’autorizzazione a mettere piede sul suolo americano viene poi concessa dalla US Custom and Border Protection. Le formalità sono le stesse per entrare negli Stati Uniti via terra.

Il modulo ESTA è il primo passo compiuto dalla dogana statunitense per controllare le persone che desiderano recarsi negli Stati Uniti. Dovete inoltre prestare particolare attenzione a ciò che portate o portate via, poiché le norme americane sono estremamente severe su questo punto.

La fase finale si svolge dopo l’arrivo. Un agente verificherà che vi sia stata concessa l’autorizzazione ESTA. Vi verranno quindi poste alcune semplici domande sull’ESTA (ad alcune delle quali avrete già risposto nel modulo). Si noti che l’agente può richiedere un colloquio più approfondito e persino una perquisizione corporale. Infine, una foto e le impronte digitali saranno memorizzate in un database.

Come si ottiene un ESTA ufficiale?

L’ESTA ufficiale è una procedura che sostituisce la richiesta di visto (a determinate condizioni) per facilitare i viaggi negli Stati Uniti. Si tratta di un modulo online. La risposta viene inviata entro un massimo di 72 ore. Se la risposta è negativa, sarà necessario richiedere un visto per gli Stati Uniti, che richiede tempi più lunghi e costi maggiori.

Per ottenere un ESTA ufficiale, è necessario essere cittadini di uno dei Paesi che partecipano al Visa Waiver Programme (VWP) degli Stati Uniti e possedere un passaporto biometrico o elettronico valido. Il passaporto deve essere valido per tutta la durata del viaggio previsto. Per il pagamento delle spese di elaborazione è necessaria una carta di credito valida. Dovrete quindi compilare un modulo di contatto, includendo i dettagli del vostro ultimo lavoro.

Sito web del Dipartimento di Sicurezza Nazionale ESTA

È inoltre possibile presentare domande individuali o preparare un dossier per un gruppo, se più persone intendono entrare nel Paese. Sarà quindi possibile effettuare un pagamento globale.

Rinnovo dell’ESTA: come posso rinnovare la mia autorizzazione?

Rinnovare l’autorizzazione ESTA è molto semplice. In realtà, non c’è un vero rinnovamento. Se il documento scade, è necessario presentare una nuova richiesta con le stesse modalità della prima. Ci sono altri motivi per cui potrebbe essere necessario rinnovare l’autorizzazione, come ad esempio un cambio di passaporto o una modifica dei propri dati personali. Dovrete quindi specificare lo scopo e la durata del vostro viaggio affinché le autorità responsabili del controllo dell’ESTA possano concedervi l’autorizzazione. Dovete inoltre indicare nuovamente il vostro cognome, nome, indirizzo, data e luogo di nascita, ecc. e i dati del vostro passaporto (soprattutto se nel frattempo avete cambiato il passaporto). È inoltre necessario pagare una tassa di iscrizione minima di 21 dollari. Ma non è necessario effettuare un rinnovo completo se si devono modificare alcuni dettagli minori, come l’indirizzo in cui si alloggerà durante il soggiorno o un cambio di itinerario.

Perché l’autorizzazione ESTA è obbligatoria?

In risposta all’aumento del terrorismo, le autorità statunitensi hanno intensificato i controlli di sicurezza. L’autorizzazione ESTA è una pre-autorizzazione per il soggiorno negli Stati Uniti. Le richieste di autorizzazione possono essere effettuate solo online. Attualmente non esistono altre modalità di consegna. L’ottenimento dell’ESTA è obbligatorio per entrare negli Stati Uniti. Dovrà compilare un questionario contenente una serie di domande relative alla sua identità, al suo profilo giuridico, al suo stato di salute e al suo soggiorno.

A seconda delle risposte che darete, il servizio doganale statunitense potrà o meno permettervi di entrare nel suo territorio. I rifiuti sono molto rari e spesso sono dovuti a errori nella compilazione del modulo ESTA.

Modulo di richiesta ESTA

Per presentare la domanda, è necessario compilare il modulo ESTA, suddiviso in 3 parti:

Si raccomanda di prestare molta attenzione alla compilazione della prima e della seconda parte del modulo. È facile commettere errori nelle risposte, come ad esempio inserire il numero di passaporto sbagliato. Ciò potrebbe compromettere l’accettazione della domanda.

Cosa devo fare se la mia domanda ESTA viene rifiutata?

Se la domanda di autorizzazione al viaggio ESTA viene rifiutata, la prima cosa da fare è controllare che tutte le informazioni inserite nel modulo siano complete:

Le autorità americane prendono molto sul serio la sicurezza del loro territorio, per questo il minimo errore nelle risposte del modulo può comportare il rifiuto della domanda ESTA. In questo caso, è necessario attendere 10 giorni prima di poter rinnovare la domanda. Dovrete pagare le spese amministrative per la richiesta dell’ESTA.

Se, dopo aver effettuato i controlli, si scopre che non ci sono errori nel modulo e che gli eventuali precedenti penali non sono in contrasto con la sicurezza interna del Paese, significa che le autorità americane hanno rifiutato la domanda ESTA per altri motivi che non sono legalmente obbligati a rivelare all’utente. In questo caso, vi consigliamo di recarvi al consolato o all’ambasciata americana per richiedere un visto americano.

Stampare l’ESTA prima di partire per l’aeroporto

Poiché la procedura ESTA è completamente automatizzata per via elettronica, non è necessario aver stampato l’ESTA per presentarlo all’arrivo. Tuttavia, per maggiore tranquillità, consigliamo a tutti i viaggiatori di portare con sé il certificato cartaceo sul volo di partenza. In caso di bug informatici o altri problemi, dovrete fornire la prova che siete autorizzati a soggiornare. Se avete perso l’ESTA, dovete collegarvi al sito web del DHS per controllare il vostro stato ESTA.

Nuova domanda ESTA dopo il rifiuto

Se, dopo aver richiesto l’autorizzazione ESTA, ricevete una risposta negativa dalle autorità americane, dovete innanzitutto controllare attentamente tutte le risposte fornite nel vostro questionario (stato civile, numero di passaporto, biglietti di ritorno per un soggiorno negli Stati Uniti inferiore a 90 giorni, ecc.) Il minimo errore potrebbe comportare il rifiuto della domanda da parte della dogana statunitense.

Se lo stato della domanda è ESTA pending, ciò non significa che l’autorizzazione al viaggio sia stata rifiutata. È in attesa di essere elaborata e riceverete uno stato di accettazione o rifiuto definitivo in meno di 72 ore.

Dopo aver presentato una nuova domanda ESTA, se il vostro questionario non contiene errori e viene comunque respinto, non avrete altra scelta che ricorrere a un’altra forma di autorizzazione, come un visto turistico B2 o una carta verde.